Italia, Prima rata del Pnrr da 11,5 miliardi di sovvenzioni e 12,6 miliardi di prestiti, atteso il via dalla Commissione Ue

BRUXELLES – La prima richiesta di pagamento dell’Italia alla Commissione europea per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (il cosiddetto Pnrr) vale 11,5 miliardi di euro in sovvenzioni e 12,6 miliardi di euro in prestiti, per un totale di 24,1 miliardi di euro. Si legge nell’accordo operativo firmato dal ministro dell’Economia, Daniele Franco, e dal commissario europeo per gli Affari economici, Paolo Gentiloni, che apre la strada ai pagamenti destinati all’Italia dal Recovery Fund fino al 2026.

Dopo la firma dell’accordo operativo tra l’Italia e la Commissione europea per il Piano nazionale di ripresa e resilienza, i tempi istituzionali per ottenere il via libera alla prima rata da 24,1 miliardi di euro potranno variare tra i due e i tre mesi. La procedura prevede che il governo possa ora inoltrare la sua prima richiesta di pagamento.

La Commissione avrà due mesi per adottare la valutazione preliminare sul conseguimento dei 51 obiettivi previsti quest’anno dal Pnrr. Toccherà poi al Comitato economico e finanziario esprimersi nel giro di un mese. La Commissione infine convocherà il comitato di esperti per l’ok definitivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.