NextGenerationEu: dall’Europa milioni di euro alle città su fondi React-Eu

Ammontano a 50,6 miliardi di euro i finanziamenti NextGenerationEu su Fondi React-Eu dell’Unione Europea assegnati alle principali città europee. Questo pacchetto di risorse aiuteranno i sindaci delle principali città nella ripresa dalla crisi causata dalla pandemia e serviranno a realizzare numerosi interventi  in numerosi ambiti di azione: ambiente, verde ed economia circolare; trasporti e infrastrutture; digitale; sport, cultura, giovani e sociale.
REACT-EU (Assistenza al recupero per la coesione ei territori d'Europa) è uno dei più grandi programmi nell'ambito del nuovo strumento Next Generation EU. Questo finanziamento è del tutto nuovo: si tratta di un supplemento ai programmi 2014-2020 e aggiuntivo rispetto agli stanziamenti per la coesione 2021-2027, portando la dotazione complessiva dei Fondi strutturali e di investimento al di sopra dei livelli attuali e diventando il più alto strumento di sovvenzione a politica unica in il bilancio dell'UE.

Continua ed estende le misure di risposta alla crisi conseguente alla pandemia Covid-19 attraverso la Coronavirus Response Investment Initiative e la Coronavirus Response Investment Initiative Plus e costituisce un ponte verso il piano di ripresa a lungo termine. Pertanto queste risorse aggiuntive dovrebbero essere utilizzate per progetti che promuovono le capacità di riparazione delle crisi nel contesto della crisi del coronavirus, nonché per investimenti in operazioni che contribuiscono a preparare una ripresa verde, digitale e resiliente dell'economia.

Il successo dell'attuazione di REACT-UE dipenderà da 3 elementi costitutivi: la sua forza (allocazione finanziaria), la velocità (utilizzando i programmi esistenti fino al 2023) e la piena flessibilità delle regole di attuazione
Queste risorse aggiuntive saranno distribuite agli Stati membri nel 2021 e nel 2022 dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), dal Fondo sociale europeo (FSE), dal Fondo europeo di aiuto agli indigenti (FEAD) - nonché dal Fondo per l'occupazione giovanile Iniziativa (YEI). Possono essere finanziate anche misure di assistenza tecnica.

Al fine di fornire un rapido sostegno alle regioni, sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 1° febbraio 2020.
La data finale di ammissibilità di tale spesa è fissata al 31 dicembre 2023, in linea con il quadro legislativo 2014-2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.