Patrimonio culturale: Commissione Ue lancia Europeana, piattaforma per raccolta dati

La Commissione Ue ha pubblicato oggi una raccomandazione per uno spazio europeo dei dati per il patrimonio culturale. L’obiettivo è accelerare la digitalizzazione di tutti i monumenti e siti del patrimonio culturale per le generazioni future, nonché preservare quelli a rischio. Secondo la Commissione europea il tragico incendio della cattedrale di Notre Dame a Parigi ha mostrato l’importanza della conservazione digitale della cultura e di un patrimonio culturale virtualmente accessibile. Lo spazio europeo dei dati per il patrimonio culturale promuoverà quindi la creazione e l’innovazione all’interno del settore del patrimonio culturale, e nei settori dell’istruzione, del turismo e dei settori culturali e creativi.
Europeana, la piattaforma culturale digitale europea, sarà al centro dello spazio comune dei dati per il patrimonio culturale. Tale piattaforma consentirà a musei, gallerie, biblioteche, archivi di tutta Europa di condividere e riutilizzare le immagini digitalizzate del patrimonio culturale quali ad esempio modelli 3D di siti storici e scansioni di dipinti di alta qualità. La Commissione incoraggia gli Stati membri a digitalizzare entro il2030 tutti i monumenti e i siti a rischio di degrado e la metà di quelli altamente frequentati dai turisti. Questa raccomandazione contribuirà agli obiettivi del decennio digitale promuovendo un’infrastruttura digitale sicura e sostenibile, le competenze digitali e l’adozione delle tecnologie da parte delle imprese, in particolare delle PMI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.